Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
Consorzio Q-RAD
 
 
 
 
 
 

Attivazione termica della massa

I sistemi TABS sono costituiti da circuiti i cui tubi trovano posto al centro del solaio. Il trasferimento di calore viene dunque fortemente influenzato dagli spessori di solaio posti sopra e sotto il piano tubi, nonché dalla presenza o meno di strati isolanti al di sopra o al disotto del solaio.
Si può pensare che il flusso di energia termica (sia essa frigorifera o meno) interessi dapprima la regione circostante i tubi, per poi estendersi coinvolgendo il resto della parte strutturale del solaio, fino a raggiungere le superfici del solaio stesso, cioè il soffitto ed eventualmente il pavimento, e da qui l’ambiente.
Nei pannelli radianti la presenza di consistente isolamento termico fornisce una ridotta capacità termica, disaccoppiando così gli tra ambienti sopra e sotto.
I sistemi ad elevata inerzia termica consentono il “peak-shaving”, che consiste nella possibilità di riscaldare o raffrescare le strutture dell’edificio in un periodo in cui esso non è occupato (di notte); durante il giorno le strutture, non più collegate all’impianto, cedono o assorbono calore mentre la potenza termica (o frigorifera) dell’impianto è disponibile per il trattamento dell’aria di rinnovo. Si limita così il picco di potenza con conseguente riduzione della potenza installata (e quindi del costo di impianto) e della potenza elettrica eventualmente impegnata (con possibili benefici tariffari); non è da sottovalutare il minor aggravio nell’assorbimento elettrico dalla rete nelle ore di punta.
Il sistema TABS è adatto ad edifici con grandi superfici utili, a destinazione d’uso unica.
Tipologie
  • Sistema con reti di supporto con reti prefissate
  • Sistema con tubazioni inserite nella lastre predalle
  • Sistema su lamiera grecata
 
 
 
 
 
 
 
 
NewsletterIscriviti e ricevi le ultime notizie sul mondo Q-RAD
 
 
Iscriviti