Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
Consorzio Q-RAD
 
 
 
 
 
 

Innovazioni

SISTEMI RADIANTI, TEMPERATURA E INTELLIGENZA PER IL COMFORT

Il cervello del sistema radiante si integra con le ultime innovazioni in termini di tecnologie digitali e di rilevamento della temperatura per garantire il massimo comfort e fino al 20 per cento di risparmio energetico.

Tecnologie digitali e di rilevamento della temperatura: i sistemi radianti sono al passo con le più recenti innovazioni in materia di domotica. Dal controllo a distanza fino al dialogo con l’ambiente esterno, gli impianti di nuova generazione si integrano con forme di intelligenza artificiale al servizio del comfort abitativo e possono essere applicati in edifici residenziali così come in uffici, alberghi o strutture dedicate al terziario.

Sistemi radianti, la formula del comfort
Il cervello del sistema di un impianto radiante a pavimento, parete e soffitto è il sistema di regolazione ed è proprio qui che si concentrano alcune delle principali innovazioni del settore. Come per esempio, il cosiddetto algoritmo PID, acronimo di controllo Proporzionale-Integrale-Derivativo. Si tratta di un software installato all’interno del sistema di regolazione che viene collegato a sonde di rilevamento delle temperatura interna ed esterna e, in base a questi parametri, può modificare le impostazioni stesse, e in particolare la temperatura dell’impianto. Il software è in grado, in altre parole, di reagire ai segnali esterni e adattare il funzionamento dell’impianto radiante. L’algoritmo PID è la traduzione informatica della cosiddetta formula matematica del comfort, un sistema di autocalcolo dell’impianto radiante con funzioni “evolutive”.

Impianti radianti e controllo dell’umidità
Un sistema di regolazione basato su questa famiglia di software è in grado, per esempio, di riconoscere il locale con la maggiore richiesta di energia, impostando automaticamente i parametri dell’impianto per soddisfarla. Inoltre al variare delle condizioni climatiche può ridefinire in tempo reale il locale che risulta sfavorito. La stessa funzione può essere attivata sia in fase di riscaldamento che durante il raffrescamento e si integra perfettamente anche con un eventuale sistema di ventilazione meccanica controllata in grado di contenere il livello di umidità negli ambienti e garantire un corretto ricambio dell’aria. In questo modo, il sistema di regolazione controlla la valvola miscelatrice, la pompa di circolazione, il generatore di calore, il refrigeratore e l’eventuale sistema di deumidificazione secondo logiche e curve di riscaldamento specifiche.

Sistemi radianti controllati da remoto
I sistemi radianti più innovativi, inoltre, possono essere attivati o disattivati anche a distanza grazie a tecnologie wireless che collegano qualsiasi dispositivo mobile, come smartphone o tablet, alla centralina dell’impianto. L’integrazione senza fili tra sistemi radianti e dispositivi mobili permette il controllo e la gestione della temperatura in ogni ambiente aumentando l’efficienza energetica dell’impianto fino a un massimo del 20 per cento. Il controllo può essere regolato in modo da monitorare contemporaneamente tutte le varie fonti di riscaldamento presenti, oppure rivelarsi uno strumento indispensabile per una gestione della temperature di case vacanza o altri generi di immobile.
Il sistema di regolazione..
  • è il cervello del sistema radiante, garantisce comfort e consumi ridotti
  • gestisce il controllo integrato di sisetmi radianti coni sistemi ad aria e di deumidificazione
  • permette di gestire anche da remoto le proprie temperature per programmare orari e accensioni
 
 
 
 
 
 
 
 
NewsletterIscriviti e ricevi le ultime notizie sul mondo Q-RAD
 
 
Iscriviti