Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
Consorzio Q-RAD
 
 
 
 
 

Riscaldamento e raffrescamento a pavimento per il ventre della “Balena”

Un progetto di riqualificazione a impatto ambientale zero che coniuga alimentazione, ambiente e clima.
Poco lontano dal centro storico e dalla zona universitaria di Bologna sorge il nuovo complesso edilizio Porta Europa nato dal progetto di riqualificazione del quartiere di via Stalingrado, una delle arterie più trafficate della città. Quest'opera modernissima sia per le forme che per i materiali ospita gli uffici di Unipol, una sala conferenze con oltre 500 posti, un giardino pensile, un'autorimessa, ma anche la realizzazione di varie tipologie di ristorazione, quali l'osteria enoteca "Porta Europa" e il ristorante gourmet "Leoni" detto anche “La Balena” inaugurato all’inizio del 2012.

Buona alimentazione, ingredienti di prima scelta che appartengono al territorio e alla tradizione, cinque ettari di frutta e verdura biologica e due ettari di bosco per gli animali nella campagna adiacente Bologna, rispetto dell’habitat marino, rapporti etici con i fornitori, riqualificazione urbana, involucro classico-moderno del locale arredamento curato in ogni particolare, dalla scelta del legno dei tavoli al cotto del pavimento…e una cucina firmata Marcello Leoni. Questo e molto altro è “La Balena”… Sì, perché per la sua forma a nuvola allungata così è soprannominato l’edificio sospeso sopra via Stalingrado.

Anche gli impianti sono in linea con l’essenza del locale: un sistema di riscaldamento e raffrescamento a pavimento garantisce comfort in tutte le stagioni, ridotti consumi energetici, salubrità dei locali, possibilità di usufruire di tutta la superficie disponibile. A questi benefici si aggiungono il controllo climatico nella stagione invernale e in quella estiva, la riduzione dell’umidità relativa, il mantenimento del comfort climatico senza getti d’aria, senza limiti alla fruibilità degli spazi e senza l’utilizzo di corpi scaldanti – raffreddanti visibili che potrebbero interferire con l’estetica degli interni.
 
 
 
 
 
NewsletterIscriviti e ricevi le ultime notizie sul mondo Q-RAD
 
 
Iscriviti