Installatori radianti, ripartono corsi ed esami per la qualifica

A breve ripartiranno corsi ed esami per la qualifca di installatore di sistemi radianti disciplinati secomdo la norma UNI 11741 promossa dal Consorzio Q-RAD che ha partecipato attivamente anche alla redazione del testo.  La UNI 11741 offre sia un quadro d’insieme degli aspetti tecnico-operativi commessi alla posa dei sistemi radianti nelle diverse applicazioni, sia contenuti innovativi inerenti anche ad altri ambiti, ad esempio per quanto riguarda la sicurezza sul lavoro. A partire da quest’anno crescerà l’offerta in termini di formazione e di opportunità per affrontare l’esame che è certificato da Istituto Giordano , istituzione che offre quei requisiti di indipendenza, imparzialità, trasparenza e assenza di conflitti di interesse che richiede l’UNI per convalidare i risultati delle prove. Tutte le informazioni su calendario e scadenza sono aggiornate sul sito dedicato alla qualifica.

Certificare le competenze di installazione 

La qualifica degli installatori di sistemi radianti è disciplinata dalla norma UNI 11741 che prevede una certificazione delle competenze dedicata a tutti i termoidraulici che intendono specializzarsi sulla posa di questi impianti. La norma prevede due livelli di qualifica, base e avanzata, che richiedono il superamento di un esame per comprovare le effettive competenze. Nonostante non sia previsto l’obbligo di partecipazione ad un corso, il Consorzio Q-RAD offre un percorso di apprendimento per affrontare al meglio la prova che sarà tenuto presso le aziende consorziate.

 

Focus sulle nuove norme per gli impianti radianti

Nei corsi di formazione e aggiornamento organizzati dal Consorzio Q-RAD per la preparazione alla qualifica di installatore radiante una particolare attenzione sarà dedicata alla revisione appena conclusa di due norme fondamentali per il settore: la UNI EN 1264 e la ISO 11855  I candidati saranno quindi  informati sugli ultimi aggiornamenti e le novità che caratterizzeranno le  norme tecniche per i sistemi radianti a pavimento, parete e soffitto. La qualifica di installatore di sistema radiante a bassa differenza di temperatura è un bollino di qualità indirizzato a certificare la professionalità dei tecnici installatori e a garantire affidabilità al cliente finale.

 

Come funziona l’esame per la qualifica di installatore di sistemi radianti

L’esame per la qualifica di installatore di sistemi radianti si articola in 3 fasi: una prova scritta per la valutazione delle conoscenze acquisite, un esame orale e la prova pratica. Il primo test prevede un ciclo di domande a risposta chiusa mentre nella prova orale si approfondiscono le competenze dal candidato o le eventuali incertezze riscontrate nella prova scritta. Durante la prova orale al candidato possono essere sottoposti anche quesiti relativi a situazioni reali attinenti l’attività dichiarata per valutarne la familiarità e la capacità di risolvere problemi. L’ultimo test, il più importante, è una prova pratica di installazione presso il laboratorio di posa presente nella sede d’esame.

 

Per approfondire leggi a questo link l’intervista al Segretario Generale del Consorzio Q-RAD ing. Clara Peretti su pubblicata su GT, Il Giornale del Termoidraulico.

 

 

PERCHE’ QUALIFICARSI
• Offri un servizio di installazione completo e professionale
• Ti differenzi dalla concorrenza
• Offri un’installazione durevole nel tempo
• Usi solo prodotti certificati che assicurano comfort e risparmio energetico
• Le tue prestazioni professionali fanno “scuola”.

 

I VANTAGGI DELLA QUALIFICA
• Migliori la tecnica di posa;
• Riduci interventi di manutenzione ed eventuali contenziosi;
• Scegli i prodotti con maggiore competenza;
• Conosci i requisiti di norma per i sistemi radianti a pavimento, parete e soffitto;
• Potrai utilizzare il logo di “Installatore Qualificato” su tutta la tua comunicazione.