Perchè la “nuova” UNI EN ISO 11855:2021 è già in revisione?

Non è facile spiegare perchè la norma UNI EN ISO 11855:2021 è di nuovo in revisione.. ma una motivazione c’è. Per spiegarla dobbiamo necessariamente fare alcune premesse.

  • Q-RAD è in prima linea nella scrittura delle norme, partecipando attivamente attraverso i comitati tecnici del CTI, del CEN e dell’ISO
  • La complessa situazione normativa deriva da gruppo di lavoro diversi con obiettivi diversi: da un lato il gruppo europeo, guidato dai tedeschi a stretto contatto con noi italiani, dall’altro il gruppo ISO (WG8) internazionale nel quale la condivisione deve tenere conto dell’opinione di molti stati, tra i quali il Giappone, gli Stati Uniti e quelli europei.
  • La problematica di due norme simili, in alcune parti identiche, in altre parti un po’ in contrasto è ben conosciuta a livello europeo e si stava aspettando la pubblicazione definitiva delle due norme per prendere decisioni in merito.
  • UNI EN 1264 e UNI EN ISO 11855 fino ad oggi erano allineate, a meno di piccole differenze non rilevanti.. da domani invece questo non accadrà più.

L’attuale revisione, è formalmente un’estensione di quella conclusa nel 2021. Non vi è stato infatti sufficiente tempo per trovare accordo tra tutti i partecipanti al WG8 sulle tipologie dei sistemi radianti. il Gruppo di lavoro ha quindi scelto la strada di aprire una nuova revisione (Amendment 1, ovvero correzione) che è stato avviato il 4 gennaio 2022.

Da quel momento le riunioni sono state continue e ad oggi (inizio marzo 2022) abbiamo una bozza quasi pronta con nuove tipologie di sistemi radianti.. differenti come nomenclatura rispetto a quelle riportate nella UNI EN 1264:2021. Come reagirà il mercato? Come si potrà risolvere la confusione che le due norme posso causare?

.. vi terremo aggiornati!